CHI SIAMO

ODMN

Direttore Prof. Nazario Melchionda

• Obesità Endocrine, Metaboliche, Comportamentali, Psicologiche, Psichiatriche, da Farmaci …
• Disturbi Alimentari: Anoressia, Bulimia, Binge Eating Disorder
• Malattie del Metabolismo (Diabete, Ipoglicemie Iperlipidemie, Gotta, ….)
• Nutrizione

Professionalità
Qualità
Disponibilità
Esperienza
Clienti felici

1971  Veniva aperto il Centro di Fisiopatologia della Nutrizione e Dietetica Applicata, promosso dall’Istituto di Clinica Medica diretto dal Prof. Giuseppe Labò. Il Centro prendeva la sua fisionomia con  una Unità di Ricerca per lo Studio e la Prevenzione dei fattori Metabolici dell’Aterogenesi. Prevedeva un laboratorio per la diagnosi delle Malattie del Metabolismo Lipidico, una équipe di dietiste per la correzione del comportamento alimentare e una équipe di medici per il management clinico dei pazienti. La responsabilità del Centro fu data al Prof. Nazario Melchionda  che aveva accettato l’incarico di fare il progetto.

Dopo il primo anno di attività con l’arruolamento di 1250 pazienti emergeva che i dismetabolismi sono quasi sempre associati e che i soggetti erano contemporaneamente obesi, diabetici o prediabetici.

Nasceva quindi l’indirizzo diabetologico e obesiologico specificamente orientato alla diagnosi precoce e alla prevenzione. In parte afferivano al Centro soggetti portatori di una patologia non ancora accertata e in parte afferivano soggetti che sentivano l’esigenza di attivare una prevenzione a partire da sintomi più visibili quali il sovrappeso e le lesioni cardiovascolari precoci.

Nel 1978 il Centro cambiava il nome: Centro di Fisiopatologia della Nutrizione e Metabolismo poiché la sua attività focale era indirizzata prevalentemente alle Malattie del Metabolismo. Queste erano affrontate non solo sul piano clinico delle patologie d’organo (nefropatia, cardiomiopatia, neuropatia, retinopatia, calcolosi biliare, ecc.) ma anche e soprattutto sul piano della Terapia Medico-Nutrizionale.

Nel 1990 l’attività nutrizionale assumeva uno sviluppo multidisciplinare ampliandosi alle Metodologie cognitivo-comportamentali che permettono di affrontare i disturbi del comportamento alimentare quali l’Anoressia Nervosa, Bulimia Nervosa e BED (Binge Eating Disorder).  Dato il carattere multidisciplinare della patologia da trattare inizia la collaborazione attiva col Dipartimento di Psichiatria e la Scuola di Specializzazione in Psichiatria ove il Prof. Melchionda insegnava Neuroendocrinologia. Gli specializzandi della Scuola hanno iniziato ufficialmente a far pratica relativamente ai Disturbi del Comportamento Alimentare e completavano l’iter diagnostico e terapeutico sul versante mentale.

Nel 1992 veniva istituita dal Prof. Luigi Barbara la “Unità Funzionale di Malattie del Metabolismo e della Nutrizione” sempre sotto la direzione del Prof. Melchionda.

Nel 1994 lo staff si amplia con la costituzione di una Unità di Psicologia Clinica rappresentata da due Psicologi Tutor e 4 Psicologi Tirocinanti per l’accreditamento da parte della Facoltà di Psicologia che ha individuato l’Unità Funzionale come sede ufficiale per la preparazione pratica di laureati in Psicologia.

Nel 1998 la Facoltà di Medicina e Chirurgia proponeva l’istituzione di un Servizio di Malattie del Metabolismo e Disturbi Alimentali che la Direzione Generale dell’Azienda S. Orsola-Malpighi e l’Assessorato Regionale alla Sanità hanno convenzionato. E’ iniziato quindi il momento edilizio che ha raggiunto oggi una definizione degna di nota e che lo identifica come punto di riferimento nazionale.

Dal 3.1.2000 al 31.10.2009 il Servizio è stato diretto dal Prof. Nazario Melchionda, Professore Associato di Endocrinologia e Malattie del Metabolismo, Past President della Società Italia per lo Studio dell’Obesità, Chairman della Task Force Obesità Italia, Coordinatore Scientifico del Progetto DisMaBO.SM per la Sindrome Metabolica della Città di Bologna e Coordinatore del NetWorking Team Group Italiano per i Disturbi del Comportamento Alimentare, Presidente Eletto della Società Italiana per lo Studio dei Disturbi del Comportamento Alimentare dal 2006 al 2009 e Presidente in carica dal 2010 al 2013.

Si laurea in Medicina e Chirurgia nel 1964 presso l’Università degli Studi di Genova. Svolge attività di libera Docenza in Patologia Speciale Medica nel 1969 e consegue le Specializzazioni in Medicina Interna, Gastroenterologia e Scienza dell’Alimentazione.

Di formazione internistica con riferimento alle Malattie del Metabolismo, alla Diabetologia e alla Nutrizione da oltre 30 anni, ha iniziato la sua attività in questi campi nel 1972 come responsabile del Centro Universitario di Fisiopatologia della Nutrizione di Dietetica Clinica e Metabolismo dell’Istituto di Clinica Medica dell’Università di Bologna.

E’ Professore Associato della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna “Alma Mater Studiorum” dal 1983. Attualmente fuori ruolo. Ha coperto la Cattedra di Nutrizione Clinica e attualmente copre la Cattedra di Endocrinologia. Docente presso il Master per la Prevenzione e la terapia dell’Obesità e dei Disturbi Alimentari dell’Università “La Sapienza di Roma”.

Direttore del Centro ODMN per la Prevenzione e la Terapia dell’Obesità, dei Disturbi Alimentari e del Metabolismo presso l’Ospedale Accreditato “Villa Regina”.

Autore di oltre 500 pubblicazioni scientifiche. In particolare ha pubblicato un trattato su “Obesità Evoluzione della Terapia. Management Multi-dimensionale a breve e lungo termine”. Presidente del Planning Commettere della Consensus Conference Italiana: Sovrappeso, Obesità e Salute (CCI SOS, 1991). Fondatore, Segretario e Presidente della Società Italiana per lo Studio dell’Obesità (1992-2000). Chairman della Task Force Obesità Italia (TFOI) per la preparazione delle Linee Guida Obesità Italia (1996-1999).

            Fondatore della Società Italiana per lo Studio dei Disturbi del Comportamento Alimentare, SISDCA (1992-2004), di cui è attualmente Presidente in carica per il triennio 2010-2013.

  1. Disturbi Alimentari Anoressia, Bulimia, Binge LIEating Disorder (BED), Obesità
  2. Terapia Conservativa della Grande Obesità Morbigena
  3. Sovrappeso e Obesità dell’Infanzia-Adolescenza (Terapia Familiare)
  4. Diabete tipo 1
  5. Diabete tipo 2
  6. Diabete Gestazionale
  7. Diabete Secondario
  8. Alterata Tolleranza al Glucosio e Insulino-resistenza
  9. Dislipidemie (Ipercolesterolemia e Ipertrigliceridemia)
  10. Malattie del fegato di origine metabolica
  11. Iperuricemia e Gotta
  12. Sindromi Ipoglicemiche
  1. Visita Medica Specialistica e colloquio motivazionale (1h30min)
  2. Colloquio Motivazionale secondo Miller e Rollnic
  3. Visita Conclusiva con Sessione di Educazione Terapeutica
  4. Visita di controllo
  5. Valutazione Nutrizionale del Comportamento Alimentare (24h Recall, Diet History, Day Record, Questionario QMV, Food frequencies)
  6. Valutazione Metabolica Laboratoristica (prelievi di base e OGTT)
  7. Valutazione del Bilancio Energetico
  8. Psicometria: valutazione  di 24 questionari autosomministrati
  9. Terapia Cognitiva del Comportamento Alimentare (individuale e di gruppo)
  10. Formulazione e spiegazione di Regimi Alimentari da 1000 a 2000 Calorie
  11. Percorso per il Supercontrollo dei Lipidi Alimentari e Gastronomia Metabolica
  12. Percorso Psico-Cognitivo-Comportamentale (Obesità BED) individuale e di gruppo
  13. Psicoterapia Cognitivo-Costruttivista
  14. Psicoterapia Biosistemica
  15. Colloquio Psicologico e Storia Psicologica di vita
  16. Counceling Nutrizionale
  17. Counceling Psicologico
  18. Psico-educazione individuale e di gruppo
  19. Terapia Familiare dell’Obesità infantile e adolescenziale
Come Nasce il Centro ODMN?

1971  Veniva aperto il Centro di Fisiopatologia della Nutrizione e Dietetica Applicata, promosso dall’Istituto di Clinica Medica diretto dal Prof. Giuseppe Labò. Il Centro prendeva la sua fisionomia con  una Unità di Ricerca per lo Studio e la Prevenzione dei fattori Metabolici dell’Aterogenesi. Prevedeva un laboratorio per la diagnosi delle Malattie del Metabolismo Lipidico, una équipe di dietiste per la correzione del comportamento alimentare e una équipe di medici per il management clinico dei pazienti. La responsabilità del Centro fu data al Prof. Nazario Melchionda  che aveva accettato l’incarico di fare il progetto.

Dopo il primo anno di attività con l’arruolamento di 1250 pazienti emergeva che i dismetabolismi sono quasi sempre associati e che i soggetti erano contemporaneamente obesi, diabetici o prediabetici.

Nasceva quindi l’indirizzo diabetologico e obesiologico specificamente orientato alla diagnosi precoce e alla prevenzione. In parte afferivano al Centro soggetti portatori di una patologia non ancora accertata e in parte afferivano soggetti che sentivano l’esigenza di attivare una prevenzione a partire da sintomi più visibili quali il sovrappeso e le lesioni cardiovascolari precoci.

Nel 1978 il Centro cambiava il nome: Centro di Fisiopatologia della Nutrizione e Metabolismo poiché la sua attività focale era indirizzata prevalentemente alle Malattie del Metabolismo. Queste erano affrontate non solo sul piano clinico delle patologie d’organo (nefropatia, cardiomiopatia, neuropatia, retinopatia, calcolosi biliare, ecc.) ma anche e soprattutto sul piano della Terapia Medico-Nutrizionale.

Nel 1990 l’attività nutrizionale assumeva uno sviluppo multidisciplinare ampliandosi alle Metodologie cognitivo-comportamentali che permettono di affrontare i disturbi del comportamento alimentare quali l’Anoressia Nervosa, Bulimia Nervosa e BED (Binge Eating Disorder).  Dato il carattere multidisciplinare della patologia da trattare inizia la collaborazione attiva col Dipartimento di Psichiatria e la Scuola di Specializzazione in Psichiatria ove il Prof. Melchionda insegnava Neuroendocrinologia. Gli specializzandi della Scuola hanno iniziato ufficialmente a far pratica relativamente ai Disturbi del Comportamento Alimentare e completavano l’iter diagnostico e terapeutico sul versante mentale.

Nel 1992 veniva istituita dal Prof. Luigi Barbara la “Unità Funzionale di Malattie del Metabolismo e della Nutrizione” sempre sotto la direzione del Prof. Melchionda.

Nel 1994 lo staff si amplia con la costituzione di una Unità di Psicologia Clinica rappresentata da due Psicologi Tutor e 4 Psicologi Tirocinanti per l’accreditamento da parte della Facoltà di Psicologia che ha individuato l’Unità Funzionale come sede ufficiale per la preparazione pratica di laureati in Psicologia.

Nel 1998 la Facoltà di Medicina e Chirurgia proponeva l’istituzione di un Servizio di Malattie del Metabolismo e Disturbi Alimentali che la Direzione Generale dell’Azienda S. Orsola-Malpighi e l’Assessorato Regionale alla Sanità hanno convenzionato. E’ iniziato quindi il momento edilizio che ha raggiunto oggi una definizione degna di nota e che lo identifica come punto di riferimento nazionale.

Dal 3.1.2000 al 31.10.2009 il Servizio è stato diretto dal Prof. Nazario Melchionda, Professore Associato di Endocrinologia e Malattie del Metabolismo, Past President della Società Italia per lo Studio dell’Obesità, Chairman della Task Force Obesità Italia, Coordinatore Scientifico del Progetto DisMaBO.SM per la Sindrome Metabolica della Città di Bologna e Coordinatore del NetWorking Team Group Italiano per i Disturbi del Comportamento Alimentare, Presidente Eletto della Società Italiana per lo Studio dei Disturbi del Comportamento Alimentare dal 2006 al 2009 e Presidente in carica dal 2010 al 2013.

Chi è Nazario Melchionda

Si laurea in Medicina e Chirurgia nel 1964 presso l’Università degli Studi di Genova. Svolge attività di libera Docenza in Patologia Speciale Medica nel 1969 e consegue le Specializzazioni in Medicina Interna, Gastroenterologia e Scienza dell’Alimentazione.

Di formazione internistica con riferimento alle Malattie del Metabolismo, alla Diabetologia e alla Nutrizione da oltre 30 anni, ha iniziato la sua attività in questi campi nel 1972 come responsabile del Centro Universitario di Fisiopatologia della Nutrizione di Dietetica Clinica e Metabolismo dell’Istituto di Clinica Medica dell’Università di Bologna.

E’ Professore Associato della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna “Alma Mater Studiorum” dal 1983. Attualmente fuori ruolo. Ha coperto la Cattedra di Nutrizione Clinica e attualmente copre la Cattedra di Endocrinologia. Docente presso il Master per la Prevenzione e la terapia dell’Obesità e dei Disturbi Alimentari dell’Università “La Sapienza di Roma”.

Direttore del Centro ODMN per la Prevenzione e la Terapia dell’Obesità, dei Disturbi Alimentari e del Metabolismo presso l’Ospedale Accreditato “Villa Regina”.

Autore di oltre 500 pubblicazioni scientifiche. In particolare ha pubblicato un trattato su “Obesità Evoluzione della Terapia. Management Multi-dimensionale a breve e lungo termine”. Presidente del Planning Commettere della Consensus Conference Italiana: Sovrappeso, Obesità e Salute (CCI SOS, 1991). Fondatore, Segretario e Presidente della Società Italiana per lo Studio dell’Obesità (1992-2000). Chairman della Task Force Obesità Italia (TFOI) per la preparazione delle Linee Guida Obesità Italia (1996-1999).

            Fondatore della Società Italiana per lo Studio dei Disturbi del Comportamento Alimentare, SISDCA (1992-2004), di cui è attualmente Presidente in carica per il triennio 2010-2013.

Linee Assistenziali
  1. Disturbi Alimentari Anoressia, Bulimia, Binge LIEating Disorder (BED), Obesità
  2. Terapia Conservativa della Grande Obesità Morbigena
  3. Sovrappeso e Obesità dell’Infanzia-Adolescenza (Terapia Familiare)
  4. Diabete tipo 1
  5. Diabete tipo 2
  6. Diabete Gestazionale
  7. Diabete Secondario
  8. Alterata Tolleranza al Glucosio e Insulino-resistenza
  9. Dislipidemie (Ipercolesterolemia e Ipertrigliceridemia)
  10. Malattie del fegato di origine metabolica
  11. Iperuricemia e Gotta
  12. Sindromi Ipoglicemiche
Prestazioni Specifiche
  1. Visita Medica Specialistica e colloquio motivazionale (1h30min)
  2. Colloquio Motivazionale secondo Miller e Rollnic
  3. Visita Conclusiva con Sessione di Educazione Terapeutica
  4. Visita di controllo
  5. Valutazione Nutrizionale del Comportamento Alimentare (24h Recall, Diet History, Day Record, Questionario QMV, Food frequencies)
  6. Valutazione Metabolica Laboratoristica (prelievi di base e OGTT)
  7. Valutazione del Bilancio Energetico
  8. Psicometria: valutazione  di 24 questionari autosomministrati
  9. Terapia Cognitiva del Comportamento Alimentare (individuale e di gruppo)
  10. Formulazione e spiegazione di Regimi Alimentari da 1000 a 2000 Calorie
  11. Percorso per il Supercontrollo dei Lipidi Alimentari e Gastronomia Metabolica
  12. Percorso Psico-Cognitivo-Comportamentale (Obesità BED) individuale e di gruppo
  13. Psicoterapia Cognitivo-Costruttivista
  14. Psicoterapia Biosistemica
  15. Colloquio Psicologico e Storia Psicologica di vita
  16. Counceling Nutrizionale
  17. Counceling Psicologico
  18. Psico-educazione individuale e di gruppo
  19. Terapia Familiare dell’Obesità infantile e adolescenziale

Simonetta Migliorini

Psicoterapeuta Cognitivo-Costruttivista

Linda Degli Esposti

Percorsi Cognitivo-Comportamentali (DCA)
Call Now Button
WhatsApp chat